7 Uomini Famosi che si Considerano Femministi

Published on January 26, 2015.

Il femminismo è stato un argomento caldo a Hollywood nell’ultimo paio d’anni. Alcune celebrità supportano totalmente il femminismo (cioè l’uguaglianza dei diritti di uomini e donne) mentre altri lo snobbano. Star come Maghan Trainor e Shailene Woodley sono un esempio delle giovani celebrità che rifiutano l’etichetta di femministe. Questo significa che non credono nella parità dei diritti di uomini e donne, o che non sanno cosa sia il femminismo. Anche se siamo un po’ delusi dalle donne VIP che non credono nel femminismo, possiamo tirare un sospiro di sollievo perché abbiamo scovato 7 uomini famosi e super sexy che si considerano femministi. Sanno cosa significa e non hanno paura di supportare pubblicamente il femminismo.

7. Ashton Kutcher

Quando ci ricordiamo di come si è comportato Ashton Kutcher nella sua relazione con Demi Moore, è piuttosto facile pensare che non sia un fan dei diritti delle donne. Ma cerchiamo di mettere da parte i pregiudizi – la star di “That 70s Show” è favorevole alla legittimazione dei diritti femminili. Pensa che il primo passo da fare sia quello dell’istruzione. “Penso che si siano molte cose che non vengono dette rispetto al sesso nel nostro paese, anche dal punto di vista della scuola… l’unica cosa che ci insegnano è come si resta o non si resta incinte, ma non si parla mai del sesso come qualcosa che può dare piacere anche alle donne” ha detto.

Kutcher pensa che i film dovrebbero mostrare donne responsabili della propria sessualità. “Questo problema in parte crea donne che non sono padrone della propria sessualità e della propria identità sessuale, e dal punto di vista dell’intrattenimento girare un film con una donna come protagonista che sia anche padrona della propria sessualità può avere un grande effetto” ha detto.

Helga Esteb / Shutterstock.com

6. Ryan Gosling

Quando la MPAA ha cercato di censurare la scena di sesso orale tra Ryn Gosling e Michelle Williams in “Blue Valentine” lui si è offeso e ha gridato al sessismo e all’ipocrisia. Secondo lui non è mai un problema rappresentare la sessualità maschile, ma non è così per quella femminile.

“Bisogna mettere in discussione una cultura cinematografica che predica la libertà di espressione artistica eppure supporta una decisione che chiaramente è figlia di una società patriarcale e dominata dall’uomo, che cerca di tenere sotto controllo il modo in cui la donna viene rappresentata sullo scherno. La MPAA non ha problemi a supportare scene che ritraggono le donne in contesti come la tortura e la violenza sessuale a scopo di intrattenimento, ma sta cercando di forzarci a lasciar perdere una scena che ritrae una donna in un contesto sessuale complice e complesso. Cercare di controllare il modo in cui viene presentata la sessualità della donna è un comportamento misogino. Penso che questo problema vada più in là del nostro film”, ha detto in una dichiarazione.

JStone / Shutterstock.com

5. Daniel Radcliffe

Daniel Radcliffe sa cos’è un femminista, e si considera tale. “Beh, penso di essere un femminista, anche solo per il fatto che credo nella parità dei diritti per tutti” ha detto alla rivista Stylist. Nella stessa intervista ha criticato l’industria cinematografica per non essere sufficientemente “equilibrata”. Pensa che le donne dovrebbero avere un ruolo maggiore nella produzione dei film, e dovrebbero avere la stessa opportunità di lavorare come sceneggiatrici, registe e produttrici che hanno gli uomini.

“Sicuramente ora ci sono più sceneggiatrici donne di quante ce n’erano un tempo, ma resta il fatto che la maggior parte dei ruoli femminili sono scritti da uomini. Almeno ci sono più registe, produttrici e direttrici della fotografia di un tempo” ha detto la star di “Harry Potter”. “Ho lavorato con una fantastica direttrice della fotografia l’anno scorso, Reed Morano, girando “Giovani Ribelli – Kill Your Darlings” e quello che ha saputo fare per il film è stato incredibile. Io credo – spero – che l’industria cinematografica stia diventando più equilibrata.

Simon James / Shutterstock.com

4. John Legend

John Legend ritiene che tutti gli uomini debbano essere femministi. A una conferenza stampa per Chime for Change, un’associazione di beneficenza che cerca di migliorare la vita delle donne di tutto il mondo, ha parlato dell’importanza di dare potere alle donne. Questo accadeva nel 2013, prima che molte giovani celebrità iniziassero a parlare pubblicamente del femminismo. “Tutti gli uomini dovrebbero essere femministi. Se agli uomini importa dei diritti delle donne, il mondo diventerà un luogo migliore. Siamo migliori quando le donne hanno potere, creiamo una società migliore” ha detto il cantautore. Ha anche citato sua madre come fonte di ispirazione. Fantastico!

Legend sembra davvero un perfetto galantuomo, ma non entusiasmatevi troppo ragazze! È sposato con la modella Chrissy Tiegen, anche detta la donna più fortunata del mondo. Dovrà convertire più uomini alla sua filosofia. Per ora non ci sono abbastanza femministi che supportano pienamente i dritti delle donne!

s_bukley / Shutterstock.com

3. Joseph Gordon-Levitt

A differenza di molte giovani celebrità, Joseph Gordon-Levitt non è per nulla confuso sul significato del femminismo. “Quello che significa per me è che non bisogna lasciare che sia il proprio sesso a determinare quel che si è – puoi essere quello che vuoi, che tu sia un uomo, una donna, un ragazzo, una ragazza, qualunque cosa. Comunque tu decida di definire te stesso, puoi fare quello che vuoi e dovresti averne la possibilità, e nessuna categoria può davvero descrivere una persona, perché ogni persona è unica. Questo per me è quel che significa la parola “femminismo” ha detto al Daily Beast.

L’attore di “Inception” non si è fermato qui – ha anche detto che si considera un femminista. “Mi definisco senz’altro un femminista. E stando alla storia, le donne sono sicuramente una categoria di persone oppressa. C’è una lunghissima storia di abusi e ingiustizie nei confronti delle donne, oltre che di disparità di opportunità rispetto agli uomini e penso che sia stata dannosa per la razza umana nel suo complesso. Io credo che sia davvero meglio per tutti se ciascuno ha la possibilità di fare quello che vuole fare ed essere ciò che vuole essere. Tutta la società ne trae beneficio” ha detto Gordon-Levitt.

s_bukley / Shutterstock.com

2. Prince Harry

Il Principe Harry è un sostenitore dell’uguaglianza. Ha tenuto un discorso a Chime for Change, un’organizzazione che supporta i diritti nelle donne nel 2013, riguardo la necessità dell’uguaglianza e l’importanza che ha per la società dare potere alle donne. “Dobbiamo tutti concentrarci sui problemi delle donne di tutto il mondo, e dobbiamo farlo ora. Sappiamo che quando le donne hanno potere, riescono a migliorare incommensurabilmente la vita di chi sta loro intorno – le loro famiglie, le loro comunità, e i loro paesi” ha detto.

L’affascinante principe non si è fermato qui. “Questo non riguarda solo le donne, noi uomini dobbiamo riconoscere il ruolo che giochiamo in tutto ciò. I veri uomini trattano le donne con dignità e riconoscono loro il rispetto che meritano” ha detto nel suo discorso. A differenza di John Legend, il principe Harry per ora è single! Se pensi di riuscire a sopportare l’esame minuzioso a cui è sottoposta la partner di un membro della stanza di hotel reale – lui sicuramente sembra un uomo da prendere in considerazione!

Everett Collection / Shutterstock.com

1. Mark Ruffalo

Mark Ruffalo ha dimostrato di essere un femminista perché ha supportato il diritto di scelta delle donne. Ha scritto una commovente dichiarazione per supportare il diritto all’aborto, che è stata letta davanti all’ultima clinica rimasta in Mississippi in cui viene praticato l’aborto. Lo ha reso personale parlando di sua madre e dell’aborto illegale a cui si è sottoposta quando era giovane.

“Proprio mia madre ha combattuto per essere qualcosa di più di una proprietà; ha vissuto la sua vita come una madre che ha scelto quando avere bambini e una moglie che ha scelto di guadagnarsi da vivere da sola. Io voglio che le mie figlie abbiano la stessa possibilità di scegliere. Non voglio tornare indietro ai tempi in cui le donne erano costrette ad attraversare il confine a notte fonda per occuparsi di una gravidanza indesiderata nella stanza di un motel appena più a sud del confine, in cui 600 dollari valgono la vita di una ragazza”, ha scritto Ruffalo.

Featureflash / Shutterstock.com
The Bachelorette 2021 Spoilers: Reality Steve Reveals Katie Thurston’s Winner

Bachelorette

The Bachelorette 2021 Spoilers: Reality Steve Reveals Katie Thurston’s Winner

Young And The Restless Spoilers For The Week (June 28, 2021)

The Young and the Restless

Young And The Restless Spoilers For The Week (June 28, 2021)

Bold And The Beautiful Spoilers For The Week (June 28, 2021)

Bold and the Beautiful

Bold And The Beautiful Spoilers For The Week (June 28, 2021)

Stephen Amell Confirms He Was Removed From Flight After Public Argument With Wife

Hollywood love

Stephen Amell Confirms He Was Removed From Flight After Public Argument With Wife

Which nominee should win for Outstanding Drama Series?

Which nominee should win for Outstanding Lead Actor?

Which nominee should win for Outstanding Lead Actress?

We Weigh In: Our 2021 Daytime Emmy Awards Picks (Part Two)

Emmys

We Weigh In: Our 2021 Daytime Emmy Awards Picks (Part Two)

Britney Spears Breaks Silence On Conservatorship In Court With Emotional Speech

Britney Spears

Britney Spears Breaks Silence On Conservatorship In Court With Emotional Speech

General Hospital Spoilers For The Week (June 28, 2021)

General Hospital

General Hospital Spoilers For The Week (June 28, 2021)

X
- Click Here to Close Menu -